logo

SOCCOL – Opere 1967-2017

Dal 3 giugno al 24 settembre 2017

a cura di Stefano Cecchetto

L’esposizione promossa dal Museo del Paesaggio in collaborazione con il Comune di Torre di Mosto, la Fondazione Terra d’acqua e la Fondazione di Venezia, curata da Stefano Cecchetto, presenta una rassegna antologica di Giovanni Soccol che ripercorre – con oltre novanta opere – l’intero percorso dell’artista, dalla prima mostra del 1967 fino ad oggi.

Nella sequenza che abbiamo articolato nelle sale del Museo, i dipinti di Soccol si susseguono evidenziando le diverse tematiche affrontate dall’artista nel corso della sua produzione pittorica.

Dalla forma alla materia, l’esposizione si dirama dai Labirinti d’invenzione ai Teatri; dal ciclo dedicato ai Mesi, fino ai Firmamenti e alle Saudade, per arrivare poi alle Cisterne, alle Basiliche, alle Petroliere, alle Porte d’acqua e ai numerosi temi affrontati da Soccol nell’arco di cinquant’anni di autentica pittura.

Un percorso che documenta nel catalogo ragionato, curato insieme a Giorgio Baldo, anche le numerose esposizioni di Soccol: dalle sue presenze giovanili all’Opera Bevilacqua La Masa, alla Galleria del Cavallino, dal Palazzo dei Diamanti a Ferrara, alla Galleria dell’Argentario, al Traghetto e alle numerose partecipazioni a mostre in Italia e all’estero.

È un omaggio dovuto alla figura di un protagonista della pittura contemporanea; allievo di Gennaro Favai, Guido Cadorin e Mario Deluigi, Soccol s’inserisce in quella tradizione della pittura veneziana che il Museo del Paesaggio ha più volte documentato in questi anni per una riconferma della memoria storica del nostro recente passato.

Periodo mostra

Dal 3 giugno al 24 settembre

Anteprima per la stampa e inaugurazione

Sabato 3 giugno alle ore 17

Orari

Sabato: 16-19
Domenica: 10.00-12.00 / 16-19

Ingresso

€ 3,00

Visite guidate

Su prenotazione

Info

Comune di Torre di Mosto
Tel. 0421324440

 


Cartella stampa