logo

Mostre

SOCCOL – Opere 1967-2017

Dal 3 giugno all’8 ottobre 2017

a cura di Stefano Cecchetto

L’esposizione promossa dal Museo del Paesaggio in collaborazione con il Comune di Torre di Mosto, la Fondazione Terra d’acqua e la Fondazione di Venezia, curata da Stefano Cecchetto, presenta una rassegna antologica di Giovanni Soccol che ripercorre – con oltre novanta opere – l’intero percorso dell’artista, dalla prima mostra del 1967 fino ad oggi. (altro…)

Leggi tutto

FABULA. Incroci

Una mostra per aprire l’occhio a un altro “paesaggio”, il paesaggio del fantastico, quello che vivifica come un fiume carsico tutti i grandi libri dell’uomo…

a cura di Giorgio Baldo e Stefano Cecchetto (altro…)

Leggi tutto

DYNAMIC

Arte in movimento tra vibrazioni e geometrie.

a cura di Stefano Cecchetto

L’esposizione promossa dal MUPA, dal Comune di Torre di Mosto, dalla Fondazione Terra d’Acqua e curata da Stefano Cecchetto, intende sviluppare una ricognizione sugli artisti e sui movimenti che hanno tracciato le avanguardie del Novecento fino ad arrivare a un’indagine sui nuovi linguaggi del contemporaneo.
(altro…)

Leggi tutto

Dialoghi veneziani

Una collezione in divenire. Virgilio Guidi, Corrado Balest, Alberto Gianquinto

Leggi tutto

Cesco Magnolato. Diario, le stagioni di un uomo

Dal 31 ottobre 2015 al 7 febbraio 2016

a cura di Giorgio Baldo

L’esposizione promossa dal Comune di Torre di Mosto, dal Museo del paesaggio e dalla Fondazione Terra d’acqua presenta un importante numero di opere di Cesco Magnolato nel campo dell’incisione e della pittura dal 1950 ad oggi, che rappresentano uno spaccato significativo della sua lunga e felice avventura creativa.

(altro…)

Leggi tutto

Raoul Schultz – Opere 1953-1970

Oltre 150 opere per un’esaustiva rassegna della produzione di Raoul Schultz, artista che ha saputo anticipare i tempi di alcune avanguardie storiche del secondo Novecento nella dinamica della sua breve ma intensa esistenza umana.

L’esposizione dedicata a Raoul Schultz (Lero, Egeo 1931 – Venezia, 1971), vuole essere un omaggio all’artista veneziano che ha percorso con la sua opera, un breve ma inteso periodo creativo nella Venezia degli anni cinquanta e sessanta. (altro…)

Leggi tutto

Guerrino Dirindin – Versi di terra

La mostra, curata da Giorgio Baldo, presenta circa 60 opere che illustrano il percorso creativo dell’artista in una sequenza emozionale dove il racconto del proprio vissuto è narrato attraverso l’esperienza di un linguaggio antico che si rinnova attraverso l’opera.

L’esposizione presenta una rassegna delle opere recenti dell’artista friulano Guerrino Dirindin (Pordenone, 1950). Nell’ambito di una ricognizione legata al tema della terra, quale elemento primario per lo sviluppo del linguaggio artistico, il Museo del Paesaggio individua nell’opera di questo artista tutta la fascinazione poetica di un percorso narrativo che trova nelle fonti naturali dell’origine primaria: terra, melma, fango, gli elementi indispensabili alla creazione di opere organiche che nascono dalla terra e ritornano alla terra come il ciclo vitale dell’esistenza umana. (altro…)

Leggi tutto

Accademici paesaggi e non

Omaggio a Goffredo Parise

Mostra di opere degli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Venezia in dialogo con alcuni artisti contemporanei di vasta esperienza nazionale ed europea selezionati dal Prof. Saverio Simi de Burgis, e ospitata al Museo del Paesaggio, negli spazi del Laboratorio. Il curatore presenta un panorama emblematico sul tema della pittura come espressione di un processo evolutivo per la rivisitazione di un linguaggio del pensiero contemporaneo. (altro…)

Leggi tutto

Artisti. Tra opera e comportamento

Omaggio a Goffredo Parise.

Molti degli artisti presentati nella mostra sono stati anche amici dello scrittore vicentino e hanno influito nella sua vita personale e professionale, altri hanno invece stimolato la sua curiosità e l’attenta osservazione dei suoi criteri estetici, come lui stesso affermava: (altro…)

Leggi tutto

Il paesaggio della gola

La costruzione di un gusto

La mostra propone una visione del pensiero intorno al nutrimento: presentando, assieme a una scelta di alcuni testi emblematici che ne fissano e investigano il “corpus” materiale e immaginativo, una rivista, “La Gola”, che nel decennio tra il 1980 e ‘90 ha creato in Italia un nuovo e sistematico approccio al tema del cibo, costruendo un vero e proprio paesaggio culturale del nutrimento e della cultura materiale, contrapposto, con la sua ricchezza e profondità, al consumo veloce e senza qualità della società dei consumi, rilanciando il valore culturale e sociale del nutrimento dell’uomo, disegnando una mappa mentale capace di dare forma alla cultura della nutrizione e di farne uno dei segni fondamentali della civiltà dei popoli. (altro…)

Leggi tutto